DONA PER LA NATURA

Buccinasco è un Comune ricco di zone umide come rogge, cave, laghetti, stagni, canneti, fontanili e risaie. E’ risaputo che tra acqua e vita esiste un forte legame. Proprio in questi siti, peraltro ricchi di biodiversità, è possibile incontrare diverse specie di avifauna, in particolare di uccelli acquatici. Questi ultimi possono essere distinti in stanziali e migratori. Vi sono cioè specie di uccelli che vivono in modo stabile presso i nostri corpi idrici oppure specie che trascorrono qui solo una parte della loro vita. Le zone umide vengono utilizzate da questi animali sia per la nidificazione che per l’alimentazione. Alcune delle principali specie di uccelli acquatici presenti a Buccinasco sono qui riportate.

Nitticora, Airone cenerino, bianco maggiore, rosso (Nycticorax nycticorax, Ardea cinerea, Casmerodius albus, Ardea purpurea): frequentano diverse zone umide e predano comunemente anfibi, pesci, insetti, crostacei, rettili, piccoli mammiferi.

Cicogna bianca (Cicoria ciconia): nidifica presso fiumi, laghi e nei centri abitati. Si nutrie di pesci, invertebrati e rane, ma anche di semi, bacche, lucertole e roditori. Recentemente sono stati liberati nuovi esemplari di cicogna bianca proprio nei pressi delle nostre campagne. Ogni anno infatti nei campi di Buccinasco Castello e Gudo Gambaredo è possibile ammirare questi splendidi uccelli alla ricerca delle loro prede preferite.

Garzetta (Egretta garzetta): in Italia vi sono popolazioni migratrici e stanziali. Si nutre di piccoli vertebrati come pesci, anfibi, rettili e invertebrati quali crostacei, molluschi e insetti.

Germano reale (Anas platyrhyncos): da questa specie discendono quasi tutte le razze domestiche dell’anatra. Nei mesi primaverili è possibile osservare i pulcini di questa specie nuotare e rendere più vivace l’ambiente.

Svasso maggiore (Podiceps cristatus) e Tuffetto (Tachybaptus ruficollis): nuotano spesso in mezzo ai laghi e scompaiono in lunghe immersioni. Si nutrono principalmente di pesce ma anche girini, gamberetti, ragni, insetti d’acqua, molluschi e semi.

Cormorano (Phalacrocorax carbo) e Gabbiano comune (Larus ridibundus): vivono sia nell’acqua dolce che salata. I Cormorani si cibano di una grande varietà di pesci. Studi recenti hanno dimostrato che non sussistono danni all’economia ittica. I gabbiani si nutrono di pesci, uova, piccole carogne ma anche di rifiuti prodotti dall’uomo.

Gallinelle d’acqua (Gallinula chloropus) e Folaga (Fulica atra): frequentano luoghi umidi con molte piante acquatiche. Entrambe si nutrono di insetti acquatici, piccoli pesci, crostacei, molluschi e germogli di piante acquatiche.

Tutta questa ornitofauna che vive nelle zone umide sopra menzionate è protetta e regolata dalle leggi nazionali e dalle direttive comunitarie. La varietà degli uccelli acquatici presenti nelle nostre zone è un indicatore molto importante dello stato di salute ambientale, sia delle acque che dell’aria e del suolo. Grazie alla sensibilità ambientale del nostro Comune questi animali potranno continuare a percorrere le loro rotte migratorie e a trovare qui da noi un posto accogliente dove vivere e riprodursi. L’avifauna in questione infatti rappresenta un anello importante nell’ecologia dei diversi ecosistemi. La natura oltre ad offrirci uno spettacolo di eleganza e maestosità, ci accompagna in questo meraviglioso cammino che è la Vita, ricca di forme, colori e sensazioni. Uno spettacolo di ali e suoni che rende il mondo che ci circonda ancora più bello e magico ma anche unico e inestimabile.