DONA PER LA NATURA

Inquadramento territoriale

Il Fontanile Marozzi si trova in Località Gudo Gambaredo, nel Comune di Buccinasco. La testa del Fontanile ha origine a Nord dell’agglomerato di Cascina Molinetto estendendosi in direzione Nord-Est per 140 m, per poi deviare con l’asta sulla direttrice Sud per circa 340 m, sino a lambire le proprietà dell’azienda agricola; da qui prosegue parallelo ad essa ancora in direzione Sud per 300 m. Il corso d’acqua scorre poi nell’area comunale a sfruttamento agricolo.

Situazione Ambientale

ASTA

Le indagini preliminari di caratterizzazione ambientale dell’asta del Fontanile Marozzi, svolte a partire dal limitare dell’azienda agricola risalendo sino alla testa, hanno portato alla definizione delle seguenti caratteristiche:

 

Rive, vegetazione riparia e territorio circostante
Lungo le rive abbondano erbe ed arbusti relativamente infestanti, tra cui dominante risulta essere il Rovo, che limita fortemente la presenza e la capacità colonizzatrice di essenze arboree di maggior pregio quali Olmo campestre, Ontano nero, Salici e Quercia farnia. Tra le specie arboree risulta dominante la Robinia. Tra gli arbusti è presente anche qualche Sambuco. La struttura complessiva della fascia arborea riparia, seppur rappresentata in prevalenza da specie alloctone, appare nel complesso stabile, senza interruzioni di rilievo e con un ampiezza media intorno ai 5 metri lungo l’intero tratto analizzato, garantendo una buona ombreggiatura al sistema e nel contempo una certa continuità ecologica alle componenti faunistiche. Il territorio circostante è contraddistinto dalla presenza colture di tipo intensivo, dominate da Riso.

 

Caratteristiche dell’alveo
Il flusso idrico è molto lento, a seguito delle portate ridotte, della scarsa pendenza e della sezione relativamente ampia (5-6 metri). La trasparenza dell’acqua è elevata; la profondità media è di 20 cm con livelli massimi di 30-50 cm. Il fondale è caratterizzato da una coltre di sedimenti fini, prevalentemente fangosi. I rifugi a disposizione della fauna acquatica sono rappresentati in prevalenza da, parecchie ramaglie e anfratti nei sottosponda. Non trascurabile è la componente perifitica. A causa dell’inestricabilità della componente arbustiva infestante, rappresentata dal Rovo, è stato impossibile raggiungere la sezione bagnata, al fine di rilevare i principali parametri chimico-fisici.

TESTA

La lunghezza della testa del Fontanile Marozzi è di 140 metri, con una larghezza media di 25 metri. Le principali caratteristiche ambientali rilevate sono:

 

Rive, vegetazione riparia e territorio circostante
La struttura delle rive, risulta nel complesso identica a quella dell’- asta, infatti anche qui risulta dominare il Rovo, il quale invade gran parte delle porzioni perimetrali fino in prossimità dell’acqua. Nella porzione iniziale della testa è stata riscontrata una situazione di degrado, dovuto alla presenza di parecchi rottami abbandonati e scarti di produzione agricola. Inoltre l’area immediatamente prossima alla fascia arborea riparia ad Ovest della testa, viene utilizzata quale sito di stoccaggio di inerti e balloni di paglia. Il territorio circostante è stato classificato, come per la testa, quale territorio a coltivazioni intensive, per la presenza su entrambi i lati di risaie.

 

Caratteristiche dell’alveo
Sostanzialmente l’alveo della testa presenta le stesse caratteristiche di quello dell’asta, rimanendo invariata la composizione del fondale, rappresentato da uno spesso strato fangoso. A causa dell’- elevata torbidità dell’acqua, non è stato possibile stimarne accuratamente la profondità media. La temperatura è pari a 20 °C. I tenori di ossigeno risultano più elevati rispetto agli ambienti sino ad ora indagati, con valori del 77% di saturazione per 6,7 mg l-1 di concentrazione del gas disciolto. L’ombreggiatura diminuisce a causa della maggiore ampiezza della sezione bagnata, mentre la presenza di rifugi è analoga a quanto rilevato per l’asta del fontanile.

Studio della Batracofauna

A causa dell’impraticabilità delle aree spondali del Fontanile Marozzi per la presenza di fitti roveti, i rilievi notturni non sono stati condotti . E’ stato tuttavia possibile, durante i sopralluoghi diurni, rilevare la presenza della Rana verde (Rana Kl. esculenta). Inoltre, a causa della presenza di una coltre di sedimenti fangosi molto spessa non è stato possibile effettuare le indagini ittiche, così come l’assenza di una porzione di sistema caratterizzato da acque correnti ha comportato anche l’impossibilità di effettuare le indagini IBE e IFF, in quanto le acque lentiche non vengono elencate tra le tipologie di ambiente idoneo all’applicazione dei due indici.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento